Connettiti con Noi

Sardegna: se raccogli i rifiuti in spiaggia, il gelato è gratis!

NEWS & AGENDA

Sardegna: se raccogli i rifiuti in spiaggia, il gelato è gratis!

Una bottiglia di plastica in cambio di un gelato in riva al mare? In Sardegna è possibile. Far del bene all’ambiente e al proprio palato è lo scopo dell’iniziativa Ape-riciclo, ideata da Bolmea, il gelato di Sardegna. Alla fine di una piacevole giornata in spiaggia, chiunque potrà “ringraziare” il paesaggio ripulendolo un po’ e godersi la sua buona azione mangiando un gelato realizzato con ingredienti 100% made in Sardegna

L’idea di Bolmea è semplicemente geniale e da cui in molti dovrebbero prendere spunto. Se gli “spazzini da spiaggia” sono spariti dai litorali e se il bagnante, diciamo, “distratto”  – turista e non – si “dimentica” mozziconi di sigaretta, bottiglie, carte, e chi più ne ha, più ne metta, sulla spiaggia, ecco allora che l’iniziativa di Bolmea potrebbe essere l’incentivo ideale per rispettare gli abitanti e il luogo in cui si passano le vacanze.

Durante tutta la settimana dal 12 al 18 agosto, dalle 18 alle 20, all’orario dell’aperitivo, e quando in genere si lasciano le spiagge, si potrà chiedere presso le spiagge aderenti all’iniziativa un secchiello nel quale raccogliere i rifiuti prodotti o trovati sulla spiaggia. Una volta riempito, il secchiello dovrà essere restituito e tutti i rifiuti saranno differenziati e pronti per essere riciclati. Con questo semplice gesto si vincerà la “coppetta del riciclo”, colma di gelato Bolmea di tre gusti a scelta.

Con questa iniziativa vogliamo promuovere, tra i nostri partner e i nostri consumatori, il rispetto dell’ambiente e del nostro territorio da cui ogni giorno raccogliamo le migliori materie prime per i nostri prodotti,  spiega Marcello Muntoni, fondatore di Bolmea. I nostri geIati, infatti, sono realizzati con  eccellenze territoriali, come il latte fresco al 100% sardo,  la panna, lo yogurt, la ricotta e l’acqua delle sorgenti locali dei Monti del Limbara. Bolmea, per questo, è impegnata sin dal primo giorno a ridurre al minimo l’impatto ambientale, come dimostra, per esempio, la scelta del nostro packaging realizzato totalmente in cartone alimentare riciclabile.

Sono 5 le spiagge protagoniste dell’iniziativa e nelle quali i più virtuosi, e golosi, potranno chiedere all’arrivo in spiaggia il secchiello e, a fine giornata,  il premio in gelato:

  • la spiaggia San Pietro Valledoria presso il Chiosco l’Onda;
  • la spiaggia Li Feruli a Trinità d’Agulto presso il chiosco La Rena;
  • la spiaggia Ira di Porto Rotondo presso il Chiosco Ale Summer;
  • la spiaggia Terza Spiaggia a Porto Istana presso il Bar Atacama;
  • la spiaggia di Baia Cea Tortolì presso il Chiosco Mari di Cea.

Per comprendere l’importanza del riciclo, basti pensare che, ogni anno, secondo l’ultimo report del WWF, 570mila tonnellate di plastica finiscono nelle acque del Mediterraneo e l’Italia riversa in natura mezzo milione di tonnellate di rifiuti plastici. Nel periodo estivo, il flusso turistico incrementa in media del 30% la produzione di rifiuti plastici.

Chi è Bolmea?

Il marchio Bolmea dell’azienda Soffici Bontà srl nasce nel 2016 ad opera del giovane imprenditore Marcello Muntoni, laureato in Economia e Commercio alla Bocconi di Milano, insieme ad altri 4 soci, tutti under 45. I gelati Bolmea sono realizzati utilizzando come ingredienti solo eccellenze territoriali: il latte fresco al 100% sardo (così come la panna, lo yogurt e la ricotta), l’acqua delle sorgenti locali (si trova infatti alle pendici dei Monti del Limbara) insieme ad altri componenti selezionati, anch’essi solo italiani. Nessun colorante o sostanze di dubbia natura, ma pochi e semplici ingredienti. I gelati Bolmea sono anche senza glutine.

Un gelato dalla concezione artigianale ma realizzato in quantità industriali è la concezione di Bolmea: seguendo i giusti tempi di miscelazione e omogeneizzazione e senza essere eccessivamente “riempito d’aria” – come accade per molti gelati di fabbrica – garantendo al prodotto un’ottima consistenza e gusto. La maturazione, ovvero il riposo della miscela, dura un po’ di più dei procedimenti consueti, riuscendo ad avvicinare il processo a quello artigianale: lo zucchero e gli altri ingredienti, infatti, vengono aggiunti a mano. Il gelato di Sardegna nasce così in un laboratorio fatto di tini, cisterne, tubi e apparecchiature in acciaio inox. Il latte arriva ogni mattina, di prima mungitura, e viene versato crudo nella cisterna a refrigerare. L’utilizzo del latte crudo permette di sfruttare il grasso naturale, senza ricorrere ai grassi vegetali. Un’altra fondamentale caratteristica del gelato Bolmea è il packaging: non di plastica ma di cartone alimentare riciclabile, riservando quindi grande attenzione alle tematiche ambientali.

Le pratiche coppette dal design semplice rendono più accattivante la scelta del gelato. Lo stabilimento di Tempio è sviluppato su 1.400 metri quadri costruiti di sana pianta e l’investimento iniziale per la creazione dell’azienda è stato di 2 milioni di euro. Ad oggi, la forza produttiva permette di realizzare 120.000 kg all’anno e 1.980 kg al giorno di gelato. La gran parte del prodotto è distribuito nelle principali GDO (Grande Distribuzione Organizzata, ovvero le grandi catene di supermercati) presenti sul territorio sardo. Il resto è commercializzato in punti vendita diretti, come quello presente nell’aeroporto di Alghero, bar e ristorazione e fuori regione. Nel 2016, alla sua nascita, Bolmea era distribuito in 60 punti vendita, oggi sono saliti a oltre 1.040 con presenze significative anche in Toscana, Lazio e città del nord Italia, come Milano. Una crescita prova di un successo che sta facendo raddoppiare di anno in anno il fatturato dell’azienda. Tant’è che, entro la fine del 2019, sono previsti ulteriori investimenti pari a 1,5 milioni di euro, per aumentare la capacità produttiva e ampliare la gamma di prodotti con particolare attenzione alla linea del benessere.

I complimenti di Cose da Donna vanno a Bolmea sia per l’iniziativa “La coppetta del riciclo”, sia per i risultati che l’azienda ha raggiunto in soli due anni di attività.  Non ci resta che fare una visitina in questo Paradiso del gelato,  poiché iniziative del genere vanno sempre super premiate. A presto, dunque!

 

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Altro in NEWS & AGENDA

To Top